IL COMMENTO SULL'ULTIMA MARCIA DEL TROFEO PODISTICO LUCCHESE



Si è svolta martedì 1° maggio 2018 a Montemagno la trentaquattresima edizione della "Sgambata di Montemagno", organizzata dall'Atletica Montemagno in una mattina dal cielo nuvoloso ma senza pioggia; ritrovo e partenza presso lo spazio verde in loc. Padula con possibilità di sosta lungo la via per Camaiore e nelle strade circostanti per le auto dei partecipanti. 

I percorsi predisposti dagli organizzatori, di 3, 6, 12 e 18 km, hanno portato i podisti sui rilievi intorno alla località di partenza, sia sul versante lato Val Freddana sia sui versanti rivolti verso il mare, visitando vari paesi con itinerari immersi nel verde e nel silenzio, che hanno regalato continui scorci panoramici ai partecipanti. Partenza in salita lungo uno stradello di bosco per giungere alla strada provinciale del Monte Pitoro, che attraversiamo per dirigerci verso Gualdo, caratteristico paesino sulla sommità di un colle; un bel tratto di salita ci porta al primo ristoro e poi alle prime case di Gualdo, che lasciamo per dirigerci verso il bosco. 
Percorriamo così un lungo tratto di sterrato sempre immerso nel verde del bosco e nel silenzio, che ci porta al secondo ristoro (dal quale passiamo due volte) per poi scendere verso il bel paesino di Montigiano, posto in alto su un versante
prospiciente la costa della Versilia e quindi il mare; prima di entrare nel paese passiamo di fronte alla postazione panoramica più bella e sorprendente che abbia mai visto in questa parte di Toscana: un giardinetto pubblico rivolto verso sud dal quale si gode uno spettacolare panorama sul lago di Massaciuccoli, su Viareggio, sulla costa e sul mare come se si vedessero da un elicottero, tanta è l'altezza e tanta è la visuale libera! Una vista veramente incantevole che lasciamo a malincuore per scendere verso il basso, attraversando Montigiano e giungendo alla loc.  Monte Pitoro; attraversiamo la provinciale per imboccare la strada panoramica (ancora!), una via sterrata pianeggiante ma tutta in quota, che passa a mezza costa sopra Stiava arrivando fino a Bargecchia, sempre di fronte al mare, dalla quale possiamo ammirare splendide viste sulla costa restando al fresco del bosco. Al termine di questa strada bianca troviamo l'ultimo ristoro ed imbocchiamo un breve sentiero che ci porta direttamente al centro di Montemagno e quindi all'arrivo, dopo circa 17 km ed oltre due ore di corsa.

Tracciato molto piacevole e mai troppo impegnativo nonostante le diverse salite affrontate, molto bello sia dal punto di vista ambientale per i tanti sentieri percorsi che, soprattutto, dal punto di vista paesaggistico, con viste panoramiche incredibili, capace di farci conoscere piccoli centri abitati sulle colline che sovrastano la Versilia. Segnaletica sufficiente, ristori ben disposti lungo il percorso; premio individuale costituito da pacco gara contenente pasta e pomodori pelati, oggetti vari per la premiazione delle società sportive.