IL COMMENTO SULL'ULTIMA MARCIA DEL TROFEO PODISTICO LUCCHESE



Si è svolta domenica 28 novembre 2018 a Nozzano la terza edizione della "Melemarciando", la corsa di Halloween, organizzata dal G.S. Mele Marce in una mattina con cielo coperto ma senza pioggia, con temperature ancora quasi estive. Ritrovo e partenza come di consueto presso il campo sportivo dove troviamo ampi spazi per le auto dei partecipanti e dove una palestra accoglie le postazioni di iscrizione e ristoro finale nonché i tavoli dei gruppi sportivi.

I percorsi predisposti dagli organizzatori, di 3, 6, 12 e 18 km, hanno portato i podisti nelle campagne circostanti il paese e sulle colline vicine, fino al Monte Quiesa.
Partenza pianeggiante lungo la ferrovia Lucca-Viareggio, passando dalla stazione di Nozzano e vicino Castiglioncello, per dirigerci verso il paese di Balbano che attraversiamo per poi svoltare a destra ed affrontare la prima salita; un lungo tratto pedalabile ci conduce al passo che guarda Massaciuccoli, ma noi lasciamo la viabilità principale per svoltare a destra su una ripida stradina che si inerpica fino ai boschi, al termine della quale troviamo il primo ristoro. Ci accolgono simpatici vampiri e streghette, e dopo una breve sosta entriamo nel bosco percorrendo un sentiero in discesa che giunge fino ad un bel prato; svoltando a destra troviamo una nuova salita lungo una strada sterrata piuttosto ripida, che poi abbandoniamo per dirigerci verso Compignano, dove troviamo il secondo ristoro presso un casolare in posizione panoramica veramente splendida. Vediamo distintamente la linea di costa, ma il cielo coperto impedisce la vista del mare che ci allietava nelle passate edizioni!
Riprendiamo la corsa passando dalla chiesa posta su un colletto, giunti al cimitero svoltiamo a sinistra e percorriamo un tratto pianeggiante, che ci porta fino ad una casetta nel bosco dove troviamo il terzo ristoro ed il bivio che separa la 12 km dalla 18. Ripartiamo e scendiamo fino all'ex sanatorio di Arliano, dove ritroviamo la strada asfaltata, e scendiamo ancora fino a Nozzano San Pietro; attraversiamo una zona di campagna e troviamo il quarto ristoro in una corte, che superiamo per raggiungere l'argine del fiume e percorrere un breve tratto lungo il Serchio. Rientriamo verso Nozzano Castello e, ormai stanchi, affrontiamo l'ultima salita che ci porta nel castello, dove ci attende una gradita sorpresa: la sangria! Una simpatica coppia ci offre un bicchiere di sangria con tanto di frutta e dolcetto di accompagnamento, veramente quel che ci vuole per attenuare la stanchezza! Scendiamo dal castello ed arriviamo al termine del percorso dopo 17,2 km e circa due ore e venti di corsa!

Tracciato molto bello ed immerso nel verde, con molti passaggi panoramici sulla Versilia e sul lago di Massaciuccoli; percorso piuttosto impegnativo nei tratti sul Monte Quiesa, ma l'alternanza tra salite e discese ha reso la corsa piacevole e divertente con numerosi ristori che hanno consentito soste adeguate.
Simpaticissimi gli organizzatori, tutti mascherati da vampiri, streghe e scheletri, sia ai ristori che lungo le strade!
Molto valida 
l'organizzazione e ottima la segnaletica, con molti cartelli dislocati lungo i percorsi; ben disposti e ben forniti i ristori, con pasta e panini per tutti all'arrivo. Premio individuale costituito da pacco gara contenente pasta, acqua minerale e fazzolettini; oggetti vari per la premiazione delle società sportive.