IL COMMENTO SULL'ULTIMA MARCIA DEL TROFEO PODISTICO LUCCHESE



Si è svolta domenica 17 marzo 2019 a Pittini la quarta edizione della "Pittini Rundog", organizzata dal gruppo Real Borgo Pittini in una mattina con cielo piuttosto nuvoloso ma con temperature ormai primaverili; ritrovo e partenza nell'omonima località di Borgo a Buggiano con spazi di sosta lungo le strade della zona per le auto dei partecipanti.

I percorsi predisposti dagli organizzatori, di 3, 6, 10 e 15 km, hanno portato i podisti nel paese di Borgo a Buggiano e sulle colline circostanti, in un territorio veramente piacevole, fatto di oliveti ben curati e casolari, antiche chiesette e centri storici medioevali.
Partenza in direzione sud per svoltare subito a destra lungo l'argine di un corso d'acqua che ci accompagna con un sentiero bianco fino al centro di
Borgo a Buggiano, passando vicino alla Villa Bellavista che ritroveremo poi al ritorno; attraversiamo il paese dove troviamo il primo ristoro e iniziamo subito a salire fino al borgo di Stignano, caratteristico centro collinare cun una piazzetta, la chiesa e tante belle case in pietra. Usciti dal borgo saliamo ancora lungo una piccola strada asfaltata in mezzo a splendidi oliveti, fino ad affrontare una ripida salita che ci porta a quote elevate permettendoci di osservare il panorama sulla piana sottostante.
Inizia una breve discesa dove troviamo il secondo ristoro per poi risalire lungo una antica strada pavimentata in pietra, che passando in mezzo al verde ci conduce nel bel borgo di Colli di Buggiano, posto su un colletto isolato in mezzo alla vallata. Colli ci accoglie nella sua piazza dove ammiriamo la chiesa e le piccole  botteghe, che lasciamo poi per scendere verso sud ancora in mezzo a prati ed oliveti; arriviamo così ai piedi di Buggiano Castello che raggiungiamo con una breve ma ripida salita. La piazzetta di Buggiano Castello, alla sommità della salita, raccoglie la chiesa, il Palazzo del Capitano della Montagna e la Torre civica, in un contesto medioevale veramente bello ed interessante; dopo una breve visita alla chiesa lasciamo la piazza e scendiamo verso valle, non senza aver ammirato il panorama che si spalanca di fronte a noi.
Una nuova discesa ci riporta a Borgo a Buggiano e passando dalla stazione ritroviamo il ristoro iniziale; una breve sosta e prendiamo la via del ritorno per passare dalla Villa Bellavista, imponente opera architettonica, e quindi percorrere viabilità secondarie per giungere 
all'arrivo dopo due ore e circa 15,5 chilometri di corsa.

Tracciato molto bello e panoramico, piuttosto impegnativo per le salite affrontate, sempre immerso nel verde e nel silenzio; buona la segnaletica e la presenza di personale sul percorso. Panini e dolci per tutti all'arrivo, premio individuale costituito da bottiglia di vino, oggetti vari per la premiazione delle società sportive.